Share
Preview
 
Ciao ,

Come stai?

Eccoci ad una nuova edizione di Five Minute Innovations, la nostra newsletter settimanale che ti permette, in 5 minuti, di rimanere aggiornato con l'innovazione.
 
 
Se dovessi aver perso le scorse edizioni, funziona così: ogni lunedì mattina ricevi una Newsletter con 5 innovazioni, notizie o insights che puoi leggere e approfondire in soli 5 minuti. Sono cross-industry e hanno un duplice scopo: permetterti di rimanere al passo con ciò che di innovativo accade nel mondo e aiutarti a sviluppare una mentalità aperta e volta alla trasformazione.
 
Ecco l'episodio #18:
 
🛸 Walmart inizia i test per consegnare la spesa con i droni
 
 
Il colosso americano del retail ha iniziato a fare le sue prime consegne tramite droni, lanciando un piccolo programma pilota a Fayetteville, nella North Carolina. Walmart consegnerà "generi alimentari selezionati e articoli essenziali per la casa" utilizzando droni automatizzati gestiti dalla startup israeliana Flytrex. Ognuno dei droni può volare a velocità di 50km/h, percorrere distanze di 10km in un viaggio di andata e ritorno, e trasportare fino a 3kg di merce. Un video dimostrativo del drone mostra come abbassa i pacchetti a terra da 20 metri in aria, invece di dover atterrare da solo (ed evitando quindi potenziali danni al velivolo). Flytrex ha ricevuto l'approvazione dalla FAA per testare le consegne di cibo in North Carolina l'anno scorso, con l'avvertenza di volare solo su rotte predeterminate durante il giorno su aree non densamente popolate. Walmart ha offerto pochi dettagli sul programma, tra cui quanti droni sono coinvolti nel pilota e quali controlli (se ce ne sono) i clienti dovranno effettuare prima di ricevere una consegna. "Sappiamo che ci vorrà un po' di tempo prima di vedere milioni di pacchi consegnati via drone", ha detto Tom Ward, VP senior di Walmart. "Sembra ancora un po' fantascienza, ma siamo a un punto in cui stiamo imparando sempre di più sulla tecnologia disponibile e su come possiamo usarla per rendere più facile la vita dei nostri clienti".
 
 
🚗 La Germania vuole permettere l'uso di auto a guida autonoma in tutto il Paese entro il 2022
 
 
Alcuni politici tedeschi, tra cui il Cancelliere Angela Merkel, si sono incontrati per confrontarsi (e concordare) sul fatto che la Germania dovrebbe svolgere un "ruolo pionieristico" nella regolamentazione delle auto alla guida autonoma. Il primo passo in questa direzione vedrà la creazione di leggi ad-hoc per rendere la Germania "il primo paese al mondo a consentire l'uso regolare di veicoli senza conducente in tutto il Paese". È ovviamente troppo presto per dire quali saranno i dettagli di questa legge, o quando sarà pubblicata ufficialmente, ma i politici hanno fissato la scadenza per il 2022. Sembra un piano ambizioso, soprattutto quando la maggior parte degli esperti afferma che la diffusione di veicoli completamente senza conducente arriveranno tra cinque e dieci anni di distanza. Tuttavia, regolare la tecnologia prima che arrivi sul mercato di massa potrebbe alimentare un approccio più sicuro e rimuovere le "aree grigie", sia morali che legali, in cui operano sistemi self-driving.
 
 
🔗 Mastercard lancia una piattaforma per permettere alle banche centrali di testare criptovalute di Stato
 
 
Il gigante dei pagamenti ha rilasciato una piattaforma che permette alle banche centrali di testare il funzionamento delle valute digitali nella vita reale. Si tratta di un ambiente di test virtuale in grado di simulare l'emissione, la distribuzione e lo scambio di valute digitali tra banche e fornitori di servizi finanziari, così come i consumatori finali che acquistano beni e servizi. In una dichiarazione, Mastercard ha affermato che il nuovo protocollo aiuterà le istituzioni finanziarie a comprendere la fattibilità delle "criptovalute di Stato" e permetterà loro di esplorare nuovi casi d'uso, inclusa l'emissione a livello locale o regionale. Le banche potranno inoltre valutare la compatibilità con i sistemi di pagamento esistenti, come le carte di pagamento, e valutarne le performance. Il tutto in un contesto in cui alcuni Paesi (vedi la Cina) sono già in fase avanzata nel testare realmente l'emissione di una valuta digitale nazionale.
 
 
👵🏻 I robot di IBM verranno usati nelle case di riposo inglesi per alleviare la solitudine
 
 
Il celebre robot di IBM, chiamato "Pepper", potrebbe presto essere utilizzato nelle case di riposo in UK. Uno studio dell'Università di Bedfordshire, della Middlesex University e dell'Advinia Health Care ha scoperto che i robot possono migliorare la salute mentale delle persone anziane e ridurre la solitudine nelle persone più vulnerabili. Pepper è stato testato in case di riposo nel Regno Unito e ha evidenziato significativi miglioramenti nelle persone che hanno condiviso con lui 18 ore alla settimana. Il robot è in grado di mantenere una conversazione, e riesce a riconoscere ed apprendere le abitudini e i gusti delle persone. L'autore principale dello studio, il dottor Chris Papadopoulos dell'Università di Bedfordshire, crede che la ricerca sia assolutamente innovativa e ha dichiarato che sta lavorando per diffondere la tecnologia in vari altri istituti nel Paese.
 
 
👩🏻‍⚕️ La realtà aumentata aiuta gli studenti di infermeria a prepararsi a situazioni reali
 
 
Siamo in un istituto neozelandese, dove futuri infermieri stanno usando Microsoft HoloLens per imparare a trattare il COVID-19. Un programma progettato per la realtà aumentata permette agli studenti del Southern Institute of Technology (SIT) di sperimentare esattamente come ci si sente ad affrontare un vero paziente che soffre del virus in un ambiente completamente sicuro e controllato. Indossando il visore, gli studenti interagiscono con pazienti olografici realistici e tridimensionali che permettono loro di visualizzare i sintomi chiave e di interagire pienamente con il paziente virtuale - un'esperienza che non otterrebbero mai dai libri di testo. "Essere in grado di lavorare con ologrammi è in realtà ancora meglio della vita reale, in quanto è più sicuro e fornisce una gamma molto più ampia di situazioni cliniche di quanto sarebbe altrimenti possibile", ha dichiarato Karyn Madden, responsabile del programma. La tecnologia è ora entrata a far parte del curriculum a lungo termine del SIT, con molte applicazioni che vanno oltre il COVID-19. "Il SIT è leader nell'utilizzo della realtà aumentata nell'educazione, e siamo entusiasti dei successi che stanno ottenendo. Ciò significa che gli studenti non hanno più bisogno di trovarsi in contesti specifici per acquisire un'esperienza pratica, quindi un numero maggiore di persone può accedere alle competenze di cui ha bisogno", ha commentato Dimi Mardas, Education Industry Manager di Microsoft Nuova Zelanda, che fornisce i visori Hololens.
 
 
🤖 BONUS: e se ti dicessi che questo articolo è stato scritto interamente da un'intelligenza artificiale? Mi crederesti?
 
 
Siamo giunti alla fine anche per questa settimana, io ti ringrazio come sempre per aver letto questa email e rimango sempre attivo per leggere tuoi feedback o spunti!

C'è un argomento, una tecnologia, un settore che ti piacerebbe approfondire?

Ci leggiamo prestissimo,

Riccardo

 
 
 


Email Marketing by ActiveCampaign